fotografia / matrimonio / stampe / album / fine art

DOMANDE E RISPOSTE


Ho provato a raccogliere le domande più frequenti che mi vengono fatte agli incontri con gli sposi

Ci piace come lavori, come possiamo ingaggiarti per il nostro matrimonio?

Potete scrivermi o telefonarmi e fissare un appuntamento. Se volete possiamo anche vederci e fare due chiacchiere in skype. Per fissare la data faccio compilare un contratto e chiedo un acconto del 30% circa dell’importo del servizio fotografico.

Quanto tempo prima dobbiamo farlo?

Dipende, spesso gli sposi mi contattano con più di un anno di anticipo, talvolta poche settimane prima.

Lavori da solo o hai un assistente?

Preferisco lavorare da solo perché riesco a rendere la mia presenza più discreta il che aiuta gli sposi a mantenere la giusta serenità nel giorno del loro matrimonio.

Quante e quali foto fai ad un matrimonio?

Potete farvi un’idea del mio stile attraverso il sito web o la pagina facebook ma la maniera migliore per capire la mia fotografia è quello di venire a trovarmi presso la galleria a Sant’Ambrogio di Valpolicella. Ad un matrimonio posso scattare anche 2000 fotografie. Oltre agli sposi mi dedico a ritrarre gli invitati, le situazioni interessanti e i dettagli.

Fai foto di gruppo?

Certamente, su vostra indicazione ritraggo parenti e amici in posa oltre alle altre foto di reportage della giornata.

Vedo che il tuo spazio espositivo è in Valpolicella, sei disposto a fare matrimoni anche fuori Verona?

La mia sede si trova in un luogo che adoro e conosco molto bene: la Valpolicella. Certo che faccio matrimoni anche al di fuori di questa zona: ho fotografato sposi dalla Calabria al Trentino. Luoghi nuovi, stimoli nuovi! Applico in questi casi una maggiorazione al prezzo, da concordare in sede di preventivo in base alla distanza e alle esigenze degli sposi.

Engagement, di cosa si tratta e perché dovrei considerarlo?

Da qualche anno ho introdotto questo genere di fotografia. Trovo che abbia molteplici aspetti positivi: ci si conosce reciprocamente e si abbattono molte barriere e molti timori che si possono avere nei confronti del fotografo; è utile vedere come lavora il fotografo che ti ritrarrà il giorno del matrimonio prima dello stesso per prendere confidenza con se stessi di fronte all’obiettivo; si ottengono fotografie e ricordi di un momento irripetibile della propria vita.

Fai Video?

Personalmente non faccio video ma collaboro con diversi videomaker che vi posso consigliare in fase di preventivo.

Che attrezzatura usi, cosa sta dietro a cio che vediamo?

Anche se non credo sia un fattore determinante per la riuscita di una fotografia dedico molto tempo alla scelta delle migliori attrezzature sul mercato. Uso macchine e obiettivi Canon, elaboro le foto con Lightroom e Photoshop su Mac, uso schede di memoria sempre recenti e faccio una triplice copia di tutti i file.

Ho letto che stampi personalmente le foto, ci puoi spiegare?

Mi occupo di fotografia fine art da parecchi anni e ho sviluppato parecchia esperienza a riguardo. Adoro le carte cotone per la plasticità della resa, non solo nelle fotografie di matrimonio. La tecnica di stampa si chiama giclèe e insieme alle migliori carte, garantisce sfumature e durata dei colori molto maggiore rispetto alla stampa tradizionale.